Sahara Blue snc Via dei Volsci, 85 04100 LATINA |
TEL. 0773.696183 fax 0773.1870332 |
viaggia con noiofferte, appuntamenti
VIAGGIO IN SENEGAL DJEMBE E STORYTELLING DAL 2 AL 10 febbraio 2019
regalo on linelista di nozze, lista regalo, buono regalo
prenota on linese non hai tempo per venire in agenzia ...
VIAGGIO IN SENEGAL DJEMBE E STORYTELLING DAL 2 AL 10 febbraio 2019
a persona 0 €

IN VIAGGIO CON ISMAILA MBAYE E ROSALBA GRASSI

INVITO AL SENEGAL

PARTENZA SPECIALE SAHARA BLUE 

8 GIORNI - 7 NOTTI

MEZZA PENSIONE A ECCEZIONE DELLE ESCURSIONI A BANDIA E DELTA DEL SALOUM

GUIDA LOCALE PARLANTE ITALIANO

HOTEL/CAMPI TENDATI DI CATEGORIA TURISTICA/TURISTICA SUPERIORE

 



dettagli

 

Viaggia & Racconta #Travel Storytelling

Nulla succede per caso - https://rosalbagrassi.wordpress.com/

 

WELCOME TO SENEGAL

Country of the “Teranga”

 

Djembé e Storytelling in Viaggio

Con Ismaila Mbaye e Rosalba Grassi

Sulle orme delle Percussioni e Danze africane

DALL’ 2 AL 10 febbraio 2019

 

Teranga, in Senegal, è una parola che si può sommariamente tradurre come ospitalità ma che in realtà esprime molto di più: accoglienza, attenzione, rispetto, gentilezza, allegria e il piacere di ricevere un ospite nella propria casa.

Lo straniero accolto è coccolato e vezzeggiato, gli sono concessi diritti straordinari, per lui vengono cucinati i piatti migliori, con gli ingredienti più pregiati.

E con questo spirito ci avviciniamo al Senegal con un singolare workshop in viaggio, lungo un percorso che fisserà i più bei momenti legati alla musica a ritmo di djembé e danze tradizionali africane e con la particolarità di essere accompagnati dall’Italia, in una prima, da un artista eclettico, senegalese doc, Ismaila Mbaye dell’Isola di Gorée, maestro di percussioni africane, musicista anche attore, che vanta collaborazioni con la Rai, dove ha partecipato a trasmissioni televisive, tra le quali ‘Alle Falde del Kilimangiaro’ e ‘Casa Mika’.

Con lui scopriremo cosa raccontano i tamburi e, lo storytelling sarà musicato, ma anche raccontato, insieme con i partecipanti al viaggio, con immagini e parole su un canovaccio a cura della giornalista pubblicista e travel blogger Rosalba Grassi, già accompagnatrice di viaggi di gruppo dal 2007 e curatrice di eventi culturali.

Direzione Tecnica: Agenzia Saharablue Viaggi di Latina.

 

 

 

02/02/2019 Dakar

 

Arrivo del Volo TAP PORTUGAL

Parte alle h. 16.10 da Fiumicino con scalo a Lisbona e arrivo a Dakar alle 00.50. Assistenza aeroportuale e trasferimento in Hotel in Dakarcon minibus con aria condizionata.Pernottamento all'Hotel Novotel.

 

 

 

 

Se si vola con Air France o similare e si arriva alle 21.30 si potrebbe fare un incontro eventuale nel quartiere di Grand Yoff con i ragazzi del gruppo Africa Matimbo:

https://www.youtube.com/watch?v=EBFhoZQnjwk e con Augustine Camara, detto Pakatà

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

03/02/2019 Dakar-Goree

 

Al mattino partenza in traghetto (20 minuti di traversata) per Goré, Isola dichiarata dall’Unesco patrimonio culturale dell’Umanità, centro di transito degli schiavi in partenza per le Americhe, durante i secoli, della tratta. Visita dell'Isola e Casa degli Schiavi e del Museo storico.

 

Pranzo libero, meglio se organizzato con la gente del luogo e incontri in workshop con Rosalba Grassi.

Pomeriggio a disposizione per relax al mare. Cena e pernottamento all’Hotel Municipal.

Serata di danze e percussioni workshop con Ismaila Mbaye e musicisti del luogo.

 

04/02/2019 Goree-Lago Rosa

 

Dopo la prima colazione, partenza per il Villaggio dei Pescatori tradizionali di Kayar, a una quindicina di km dal Lago Rosa.

Sulla spiaggia centinaia di piroghe sono allineate sulla riva in attesa di prendere il mare. Il ritorno delle piroghe, dai colori vivi, che attraversano la barra al rientro dalla pesca, è uno spettacolo straordinario. Sulla spiaggia assisteremo alle contrattazioni animate tra venditori e acquirenti; vedremo il lavoro dei portatori che scaricano cumuli di pesci di ogni tipo, i riparatori di piroghe e di reti, le donne che si dedicano all’essiccatura e affumicatura di pesci e frutti di mare. Tutti spunti per un workshop di racconto di viaggio open air, con Rosalba Grassi, sulla cultura autoctona. Ci si sofferma per brevi interviste, foto e video.

Prosecuzione per il Lago Rosa, annidato nella zona delle ‘Niayes’, cintura ortofrutticola della città di Dakar. Grazie alla presenza di microorganismi alofili, il Lago che presenta elevate concentrazioni saline, secondo l’intensità del sole, assume una stupefacente gamma di colori che vanno dal rosa al malva, porpora e viola. Sulle sponde, è incessante il lavoro dei raccoglitori di sale. Visita all'area di estrazione del sale, nel pomeriggio escursione in 4x4 intorno al lago sulla spiaggia, in passato tratto terminale della Parigi-Dakar.

Cena e pernottamento in Hotel le Trarza.

Breafing con Rosalba Grassi.

 

05/02/2019 Lago Rosa-Reserve de Bandia-Palmarin

Si lascia il Lago Rosa e si prosegue per Bandia, una riserva naturalistica creata nel 1990 che ospita numerose specie come: gazzelle, facoceri, bufali, scimmie, varani, tartarughe, antilopi, uccelli oltre a rinoceronti, giraffe, eland del Capo e struzzi. Breve fotosafari, pranzo nel ristorante della Riserva e prosecuzione per la costa. Sistemazione in hotel a Palmarin per tre notti, all’Ecolodge de Palmarin. Serate con Workshop di percussioni con Ismaila Mbaye.

 

06/02/2019 Palmarin-Delta del Saloum

 

Dopo la colazione, partenza per il Delta del Fiume Saloum. Lungo il percorso, attraverso vari paesaggi di savana alberata, con baobab maestosi, acacie e palme ‘ronier’, soste nei villaggi tipici delle etnie locali, come Serèrsono il terzo gruppo etnico in Senegal, presente anche in Gambia e in Mauritania. Vivono nella zona centro-occidentale del Senegal, a sud della regione di Dakar adiacente al confine con il Gambia. Sono, in numero, il terzo gruppo etnico (su sei) del Senegal, dopo i wolof ed i fulani.

Hanno un tamburo da guerra reale chiamato junjung. Lo ascoltiamo e lo suoniamo anche insieme a Ismaila Mbaye e si prova a scrivere battiti di parole differenti tra il junjiung e il djembe e come le percepiamo workshop con Rosalba Grassi.

Incontreremo anche iPeul, i quali dopo i Wolof, sono il secondo gruppo etnico del paese e diffusi in varie località proprio per la loro origine nomade. Conosceremo la loro attenzione all’aspetto estetico e alla cura personale e anche a vedere i granai e le capanne tradizionali. Ma soprattutto vogliamo scoprire i loro ritmi e danze che si utilizzano in particolare nei matrimoni, che spesso sono promiscui con i Serèr. Si va a Ndangane (confluente del Saloum), per scoprire la vegetazione che è soprattutto composta da mangrovie e altre specie alofile come tamerici ed euforbie. Zona di riproduzione di uccelli e pesci, grazie alla sua catena ecologica, Pranzo in Lodge fiorito e ombreggiato. Raccontiamo le etnie in workshop con Rosalba Grassi

Cena e pernottamento in Hotel Ecolodge.

Serate con Workshop di percussioni sperimentando con i Serere e i Peul con Ismaila Mbaye.

 

07/02/2019 Palmarin-Joal Fadiouth

 

Joal Fadiouth, 20km da Saly in aperta campagna. A sud di Dakar.

Escursione in piroga a Joal-Fadiouth: l’isola pianeggiante letteralmente coperta da conchiglie, e dove tutto è di conchiglie, anche il cimitero. Unico esempio di convivenza pacifica tra musulmani e cattolici che ci sono seppelliti. Dove, se c’è bassa marea, si può assistere alla raccolta.

Pranzo libero o cercando di incontrare famiglie del luogo a Joal Fadiouth, condividendo il riso con olio profumato, tante verdure in cima e pesce alla fine, un piatto nazionale del paese, che si condivide tutti insieme con le mani e seduti per terra.

I Seerer, la comunità indigena che vi abita, sono da sempre maggiori produttori di miglio. La preparazione di cuscus salato è molto lunga ci vogliono due giorni per prepararlo di buona qualità.

Sarebbe bene assistere all’incontro di donne che si vedono verso sera per preparare il miglio che pigiano in mortai di legno, lo setacciano e lo lavano in mare, una volta macinato con mulini elettrici o a mano, ottengono una semola che con le mani viene trasformata in pallottole. Al mattino le donne aggiungono polvere di foglie essiccate di baobab , addensante, e procedono alla cottura. Slow food ha creato un presidio su Fadiouth a sostegno delle piccole produzioni tradizionali che rischiano di scomparire.

Cena e pernottamento all'Hotel Ecolodge di Palmarin

 

DJEMBE’ e danze africane con Ismaila Mbaye

 

 

08/02/2019 Palmarin-Ndem- Lompoul

 

Colazione e poi si parte per la Visita al villaggio di Ndem, nel deserto del Sahel a 120 km a nord est di Dakar. Cuore del villaggio è il Daara, una comunità che vive la spiritualità Baye Fall, una corrente senegalese del Sufismo che mette al centro L’Amore per Dio, per gli uomini e per la natura. Guida spirituale è Serigne Babacar, la cui devozione si traduce in un impegno costante per il bene e lo sviluppo dell’essere umano. Babacar e sua moglie Aissa hanno realizzato una microeconomia locale che ha permesso di far rifiorire la vita nel deserto.

 

Chiedere incontro con Babacar e Aissa.

Pranzo al villaggio. Ci si sofferma alla Maam Samba Fabric.

Incontro con la cooperativa di donne e racconti di viaggio con Rosalba Grassi

Nel pomeriggio si prosegue per Lompoul e si fa un’escursione in dromedario al tramonto. Cena e pernottamento all’Ecolodge di Lompoul con sistemazioni in tenda con servizi privati.Breafing al rientro

 

09/02/2019 Lompoul-Dakar

Colazione e partenza per Dakar e visita della città. Moderna metropoli dove vive un quarto della popolazione, i quartieri residenziali e coloniali, la medina e i tipici mercati. Camere a disposizione in day use. Prima di cena incontriamo Pakatà con i ragazzi di Africa Matimbo nel quartiere di Grand Yoff. Serata in funzione dell’orario di partenza, trasferimento in aeroporto.

Cena in ristorante locale. Notte in aereo.

 

10/02/2019

 

Rientro in Italia. Volo ore 02.00 del 16 gennaio.

 

 

 

E… arrivederci al prossimo viaggio

Stavolta in Marocco per il Festival dei Nomadi

dal 1 al 8 aprile per info rivolgersi a SaharaBlue Viaggi

 

 

modalità di consegna:

Biglietto elettronico inviato per email entro 24 ore dall'acquisto.
Il biglietto sarà inviato per e-mail in formato pdf entro 24 ore dal pagamento. In caso di pagamento con bonifico bancario il biglietto sarà inviato per e-mail entro 2 giorni lavorativi dalla data di ricezione dell'accredito.


condizioni di cancellazione:

Biglietti a tariffa promozionale non rimborsabili.

per maggiori informazioni sulle penali e possibilità di tariffe differenti contattateci a web@saharablueviaggi.com.

Sahara Blue

TEL. +39 0773.696183
fax + 39 0773.1870332

Via dei Volsci, 85
04100 LATINA

info@saharablueviaggi.com
04100 LATINA

ORARI DI APERTURA

Lun - Ven 09:00 - 13:00 - 16:00 - 19:30
Sab 09:00 - 12:00 - sabato pomeriggio su appuntamento

Cellulare per emergenze: 3334248578

   
 
 
 
sito aggiornato al 14/11/2018
visitatore n°: 150239
 
Realizzazione: STUDIO C
 
 
Trattamento dei dati
Privacy Policy